martedì , 21 maggio 2019
  • Ozone, Natura a rischio - Mario Cucchi

  • Ozone, Natura a rischio - Mario Cucchi

  • Mario Cucchi – Mia Photo Fair 2019

Home / Video / Reportage / Fiere / Ozone, Natura a rischio – Mario Cucchi – Mia Photo Fair 2019

Ozone, Natura a rischio – Mario Cucchi – Mia Photo Fair 2019

Ambiente,  Natura,  effetto del comportamento umano sui delicati equilibri degli ecosistemi questi sono i temi indagati da grandi esposizioni come la XXII Esposizione Internazionale della Triennale di Milano, intitolata Broken Nature: Design Takes on Human Survival, e da tanti artisti, indipendentemente dal medium utilizzato.  E così è per Mario Cucchi,  fotografo, che realizza il suo progetto Ozone per puntare il dito contro i nostri comportamenti quotidiani,  che rischiano di far sparire la flora spontanea dei nostri parchi. In un’intervista fatta a Mia Photo Fair 2019 ci racconta il suo lavoro.

Mario Cucchi – Ozone

Il progetto che ho presentato questanno a Mia Photo Fair 2019 si chiama Ozone.

Ho vissuto per un periodo nellarea del Parco del Ticino, dove ho iniziato questo progetto sulla flora spontanea. È durato un anno per registrare tutte e quattro le stagioni e i cambiamenti delle forme. Il mio modo di fotografare è sempre legato molto alla vicinanza. I miei progetti sono sempre corposi perché ho bisogno di sviscerare il soggetto che in quel momento mi ossessiona. Solo alla fine scelgo gli scatti migliori. Allinizio volevo inserire i nomi scientifici delle piante, ma poi ho rinunciato, non volevo che sembrasse un erbario, volevo staccarmi da questo.

Ho voluto però testimoniare la bellezza e la rarità di alcune specie, come questo fiore, che trovi solo tre giorni allanno: il dente di cane (Erythronium denscanis), che deve il nome alla forma del bulbo, che appunto ricorda il dente di un cane. Alto una decina di centimetri, si riconosce per le due sole foglie che possiede, di forma lanceolata e curiosamente di colore marrone con chiazze verdi, praticamente inconfondibili. Il fiore, singolo, è candido con stelo e stami arrossati; reclinato allingiù come il ciclamino, ha i petali ugualmente rivoltati verso lalto. Dura 2-3 giorni, e in alcune varietà floricole emana un tenue profumo.

Mario Cucchi – Ozone

È un progetto molto legato allaspetto estetico, ma soprattutto concettuale. È una riflessione sul rischio che corriamo di perdere la bellezza della natura, che rappresento nelle mie fotografie. Un rischio dovuto allinnalzamento della temperatura. Avevo bisogno di trovare una sorta di tecnicismo metaforico, un modo per raccontare questo fenomeno e indurre una riflessione. Lavoro molto sulla sperimentazione al momento dello scatto, perché sono convinto che lo strumento fotografico dia ancora un margine di invenzione, senza passare dalla post produzione. Da qui lidea molto simbolica di usare i tappi degli spray come filtro. I propellenti degli spray sono stati una delle maggiori cause del buco nellozono.

Mario Cucchi – Ozone

Ho immaginato di vedere la natura dal buco dellozono, la metafora è proprio questa. In più questa tecnica mi consentiva di rendere limmagine più attenzionale. Nel momento in cui cera la fonte luminosa, ovviamente il sole, e nelle diverse condizioni atmosferiche, i tappi usati davanti allobiettivo reagivano in modo diverso. Si creavano situazioni di luce molto diffusa o di ombre, dove lalone creato dal tappo veniva fuori in maniera più grafica. In altri casi il sole pieno faceva riflettere la luce, che creava disegni diversi. Tanti modi di interpretare lo stesso filo conduttore.   

<<Uno studio pubblicato su Science ritiene che se la diminuzione dell’ozono, causata principalmente dai gas CFC, utilizzati anche per le bombolette spray, non sarà controllata e ridotta, la temperatura globale salirà di 4,3 gradi sopra il livello preindustriale, portando alla scomparsa del 16% dell’intera flora e fauna del pianeta entro il 2100>>.

Mario Cucchi – Ozone

Mario Cucchi
Nato a Milano nel 1958, ha studiato Visual Design e lavora con il mondo della pubblicità.
Ha esposto in mostre personali a Milano,  Genova,  Parma e Spagna e ha vinto numerosi premi per la fotografia.

www.mariocucchi.it

Mario Cucchi – Ozone
air max 90 essential sale

About Diana Cicognini

Diana Cicognini
Diana. Dea cacciatrice! Il mio territorio è Milano, la mia preda l'Arte ... che racconto, scrivo, disegno (dipingo) e metto in mostra. La mia Canon mi accompagna sempre per testimoniare la bellezza e là dove il mio obiettivo fotografico non arriva...un grazie dichiarato ad artisti, gallerie ed uffici stampa che mi concedono "uno scatto" per le mie parole.

C'è anche questo...

La 58. Esposizione Internazionale d’Arte a Venezia –  Una mappa visiva

La 58. Esposizione Internazionale d’Arte “May You Live in Interesting Times” della Biennale Arte di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi