https://www.youtube.com/watch?list=PLxKkqxG-Dw_xV0ZWUXYEfbh7q3cGZIUNd&v=PzBcGrTXasw
sabato , 26 maggio 2018
Home / News / Il Luogo e lo Spirito. Carola Allemandi // Le Scapigliate

Il Luogo e lo Spirito. Carola Allemandi // Le Scapigliate

Carola Allemandi per "Il Luogo e lo Spirito" a cura di Ivan Fassio
Carola Allemandi per “Il Luogo e lo Spirito” a cura di Ivan Fassio

La mostra “Il Luogo e lo Spirito” con Carola Allemandi e Le Scapigliate inaugura stasera dalle 18.00 a Bologna presso la Millenium Gallery di Totò Cariello in via Riva di Reno 77. Canale Arte propone qui un approfondimento sulle opere delle artiste in esposizione.

La fotografia contiene: spesso, generalmente, volutamente. Evolutasi frettolosamente da una condizione lineare, prospettica, scenica; ha abbracciato letteralmente nel proprio spettro le dinamiche del contemporaneo: introversioni diaristiche o epistolari, ambizioni quotidiane, determinazioni sociali e statistiche documentarie, rappresentazioni oniriche, paure, difese, attacchi, occasioni d’incontro, scambio e critica. Grande recipiente tematico, tale scrittura di luce ha potuto, nel tempo, filtrare tecniche e matrici formali innovative o mutuate da altre discipline, fino alla conquista dello spazio libero digitale: la posa, l’inserto, l’accostamento spiazzante in situazione, l’effetto di straniamento a posteriori, il collage, l’astrazione, l’informale e il performativo.

Se volessimo scriverne delle definizioni suggestive, queste sarebbero: mezzo di conquista, obiettivo puntato sulla preda, scatola dei ricordi, caleidoscopio del minimo ed immenso. Dove lo spazio si fa indice del tempo; il territorio si umanizza, il personaggio conquista distanza, l’oggetto s’innalza a talismano.

Ecco il senso dello spirito e del luogo, quando di quest’ultimo s’intende la cifra esperienziale, qui ed ora, e del primo si trasmette tutta l’infinita ironia, categorica, del nesso autore-vista.

Disposofobia è accaparramento compulsivo. Le Scapigliate (Betty Amicucci, Monica Carlone, Serena Debianchi, Anna Mancari) trasformano la stanza dell’azione estetica in luogo di culto. Etica? Ogni cosa, dalle stesse agenti artistiche alla struttura architettonica, dagli accessori domestici fino ai prodotti-feticci di ogni giorno, diventa simbolo momentaneamente arbitrario, segno privato di relativa sintassi e, insieme, caricato al massimo grado di sensualità. Tutto è passibile di atto d’accumulo. Si giunge, così, all’equivoco tra esistenza privata e intervento pubblico. Il corpo testuale rasenta lo zero della circoscrizione, accogliendo tanto la fisicità personale, quanto la reciprocità e la raccolta: la collezione, infine. Quando la singolarità, nello sforzo di essere, declina le istanze di sede e necessità, preferendo il flusso e il lusso della comunicazione; nascono, ai due poli della relazione, la critica e la teoria.

Carola Allemandi individua, nella solitudine del soggetto creante, lo stile della narrazione. Frammentaria e pretestuale per scelta, l’esposizione si accende e oscura ad ogni episodio. Alcuni temi ritornano, senza ritmicità stabilite, come se si trattasse di motivi insistenti, soltanto nel passato, e ricorrenti oggi, per assimilata vocazione linguistica. Cercando attimi, splendori improvvisi, lampi di chiaro-scuro, l’opera tenta la metamorfosi visuale. Il percettivo consueto sfiora la materialità del superficiale, sprofonda nell’indistinto baratro, si concretizza a volte in composizioni stranianti, archi e geometrie di vegetazione su incandescenze lievi di lumi. Ogni taglio è fotografato in purezza, per cura delle inaspettate fughe che scaturiscono dall’osservazione durante una passeggiata fortuita, nella notte, per immacolata coincidenza. L’illimitatezza del viaggio, nella volubile disposizione al cambiamento e alla selezione, sul ciglio d’un bivio…

Ivan Fassio per Il Luogo e lo Spirito

Le Scapigliate, Disposofobia
Le Scapigliate, Disposofobia

About Ivan Fassio

Ivan Fassio
Poeta, scrittore, curatore d'arte contemporanea.

C'è anche questo...

LAIV Action

A Milano torna il festival LAIV action e punta sull’arte con le opere di Nicolàs Schiraldi

Al via LAIV action 2018: fino al 29 maggio performance artistiche e laboratori. LAIV action …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi