domenica , 26 settembre 2021
Home / Video / Aste / Gli Artisti e le Opere: Man Ray, Main et Fruits, 1971

Gli Artisti e le Opere: Man Ray, Main et Fruits, 1971

La scultura Main et Fruits di Man Ray è un raro bronzo tratto da un leggendario libro d’artista del 1937 in cui, per la prima volta, è un poeta – Paul Éluard – ad accompagnare dei disegni e non viceversa.

 

Man Ray “Main et fruits”, 1971

24 x 28 x 23 scultura in bronzo es. 0/8,

Fonderia Barberis, Torino

Man Ray, “Main et fruits”, 1971

 

Main et Fruits, rara scultura in bronzo di Man Ray, è stata realizzata a Torino presso la Fonderia Barberis nel 1971, destinata alla mostra “Man Ray – Mains libres” presso la galleria Il Fauno, diretta da Luciano Anselmino, geniale gallerista torinese prematuramente scomparso, che fece della sua galleria uno dei luoghi di eccellenza della cultura torinese di quegli anni. Anselmino aprì lo spazio nel 1968 ad appena 24 anni con la mostra “Surrealismo e dissenso”, appassionandosi in special modo al surrealismo e alla pop-art. Diventò anche il gallerista di Carol Rama. Nel 1974 chiuse la galleria torinese; prima di aprire uno spazio a Milano, donò diverse opere di Man Ray alla Galleria d’Arte Moderna di Torino, organizzando alcune mostre itineranti per quest’ultimo all’estero.

“Man Ray – Mains libres”, edition Jeanne Bucher, Parigi

 

L’opera fa riferimento al libro d’artista Main libres nel quale Man Ray, nel 1937, raccolse sessantasette disegni in bianco e nero a piena pagina (tra i quali anche quello da cui è stata tratta la scultura), abbinati a componimenti poetici del poeta Paul Éluard, chiamato a scrivere i testi in base alle immagine rappresentate. Come racconta Man Ray nella sua autobiografia, nell’estate del 1937 si trovava nel sud della Francia con altri artisti e intellettuali, tra cui Picasso e Dora Maar, Éluard e la moglie di quest’ultimo, e si dedicò a quelli che definì disegni “stravaganti ma realisti”. Il libro fu edito nel 1937 dalla gallerista-editrice Jeanne Bucher di Parigi, molto vicina ai surrealisti. Il volume, particolarmente insolito nel panorama dei libri d’artista perché è un poeta che illustra i disegni e non il contrario, mette in discussione la relazione tra testo e immagine, nonché la genesi e il concetto stesso di libro illustrato.

La scultura Main et Fruits di Man Ray sarà presentata alla Asta di Sculture di Sant’Agostino Case d’Aste il prossimo 15 dicembre 2020.

About Paola Stroppiana

Paola Stroppiana
Paola Stroppiana (Torino, 1974) è storica dell’arte, curatrice d’arte indipendente e organizzatrice di eventi. Si è laureata con lode in Storia dell’Arte Medioevale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino, città dove ha gestito per più di dieci anni una galleria d'arte contemporanea. Collabora con diverse testate per cui scrive di arte e cultura. Si interessa a nuovi percorsi d’indagine come il gioiello d’artista e le ultime tendenze del collezionismo contemporaneo, argomenti sui quali ha tenuto conferenze presso l’Università degli Studi Aldo Moro di Bari, Il Museo Civico di Arte Antica e la Pinacoteca Agnelli di Torino, il Politecnico di Milano.

C'è anche questo...

Intervista a Lucia Boscaini, Bulgari Brand Curator: l’impegno per la cultura e per il sociale di un grande nome del Made in Italy

Lucia Boscaini, Bvlgari Brand Curator: la “restituzione” alla comunità come tributo alla Bellezza e legame …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi