sabato , 27 febbraio 2021
Home / News / Leggere l'Arte / Poetrification. Urbanesimo Inverso a Torino. 3 / 5 Maggio

Poetrification. Urbanesimo Inverso a Torino. 3 / 5 Maggio

Comodo 64, una delle sedi di Poetrification
Comodo 64, una delle sedi di Poetrification

Poetrification _urbanismo inverso_ a Torino. Una manifestazione poetica a cura di Neutopia – Piano di Fuga dalla Rete – e Davide Galipò presenta dal 3 al 5 maggio 20019 una serie di eventi, esposizioni, azioni poetiche, street art e percorsi partecipati nelle sedi del Comodo 64 di Van Cazzola, al Bunker e in piazze, strade e luoghi simbolici delle periferie di Barriera e Aurora. Il 3 maggio, inoltre, inaugurazione della mostra S.P.A.M. al Comodo 64 in via Bologna 92 a cura di Margot Modonesi con opere di Luc Fierens, Raffaella Formenti, Elisa Camurati in collaborazione con la Fondazione Berardelli.

Elisa Camurati
Elisa Camurati, poesie visive per Poetrification

Uno spettro si aggira per Barriera: Poetrification / Negli ultimi vent’anni, Barriera di Milano ha visto una trasformazione da quartiere con una composizione sociale prevalentemente di lavoratori del secondario a una non-meglio specificata ricollocazione urbanistica e sociale: con la parziale de-indusrializzazione il distretto più grande di Torino è oggi diventato un grande laboratorio di realtà sociali e migranti che coesistono e vorrebbero esprimere il loro potenziale, ma ancora non godono di reale riscontro da parte della cittadinanza, non trovando una “terza possibilità” percorribile fra la riqualificazione urbana, che ha finito per stravolgere altri quartieri come San Salvario e il Quadrilatero Romano, e la creazione di quartieri-ghetto. Per questa ragione, il grande rimosso – sia sociale che spaziale – che credo sia utile riportare al centro della narrazione del quartiere è quello della sua storia più recente: il tempo liberato dal lavoro e le conseguenze che questo cambiamento comporta.

Fondazione Berardelli
Fondazione Berardelli

Poesia in atto – Dare vita ai monumenti / Riprendendo l’idea della poesia come arte comportamentale, penso possa essere utile in questo senso raccontare la storia di Barriera di Milano attraverso le performance di alcuni autori e autrici selezionati sul territorio di Torino e alcuni ospiti da fuori, attraverso il coinvolgimento diretto di questi ultimi, incentivando la partecipazione di ampie fasce della cittadinanza. Gli interventi provvisori (azioni poetiche) e permanenti (street poetry) di Poetrification andrebbero così a raccontare una storia già presente sul territorio, e non a sostituire quella presente con un’altra storia, magari brillante, proveniente dall’esterno.

Davide Galipò, ph. Emanuele Pensavalle
Davide Galipò, ph. Emanuele Pensavalle

Azioni poetiche – Percorsi partecipati a Poetrification/ Il format pensato per l’evento si compone di due momenti: il primo è una passeggiata narrativa riguardante le aree già coinvolte in processi di riqualificazione urbana ma sottoutilizzate rispetto al loro potenziale; i performer coinvolti andranno a raccontare attraverso una poesia le varie postazioni scelte durante il percorso. Alcuni di questi saranno coinvolti tramite laboratori e poetry slam ai Bagni Pubblici di via Agliè e al Comodo 64.  In questo modo, la partecipazione della cittadinanza sarebbe attiva e non relegata al ruolo di spettatori. Ogni poeta/performer avrà a disposizione un “monumento” della Barriera – inteso come opera artistica o architettonica – da far rivivere per un tempo variabile a seconda della durata del percorso e dei gruppi di cittadini coinvolti.

Chiara De Cillis, ph. Emanuele Pensavalle
Chiara De Cillis, ph. Emanuele Pensavalle

Street Poetry – Raccontare l’emiferia / Non sempre quello che accade finisce nei libri e in pochissimi casi quello che leggiamo nei libri finisce sui muri. Il secondo momento su cui ci concentreremo, la street poetry, si prefigura come una serie di interventi site-specific atti a raccontare l’emiferia – vale a dire quella realtà di mezzo tra centro e periferia – in maniera non scontata e consapevole dei suoi cambiamenti e delle sue contraddizioni. Stralci e brani di poesie “ritrovate” verranno utilizzate dai writer coinvolti su porzioni di città, possano essere queste murali, di pavimentazione verticale o orizzontale.

Presentazioni ed esposizioni / Una parte di Poetrification sarà dedicata inoltre a libri, visual e cortometraggi inerenti al tema con presentazioni, mostre e videoproiezioni nei luoghi interessati. L’evento punta altresì all’incontro interculturale di arti diverse che siano espressione della Barriera.

 

Luoghi di Poetrification/ I luoghi indicati per il percorso partecipato di Poetrification sono: ex cimitero di San Pietro in Vincoliponte Duca degli Abruzzi, Parco Aurelio Peccei, mercato di Piazza Foroni.

Quelli per gli interventi di street poetry sono: Largo Giulio Cesare, Mercato di piazza Crispi, Slargo C.so Palermo/Via Montanaro, Giardino Cecchi Point (ex OGM).

Le realtà coinvolte, infine, per le presentazioni e gli spettacoli di Poetrification saranno: Via Baltea 3, Comodo 64, Enoteca Prunotto, Bunker, Bagni pubblici di via Agliè.

Obiettivi / Si riattiverà così, attraverso l’arte e la poesia, quella connessione perduta tra lo spazio in considerazione e i suoi fruitori quotidiani, i quali potranno interpretare l’urbano secondo significazioni nuove e relazionali. Realizzare una mappatura del quartiere con tutte le realtà coinvolte sarà fondamentale per permettere a chi non è pratico del luogo una più facile fruizione dell’evento in ogni sua parte. Non si esclude inoltre un percorso facilitato per anziani e portatori di handicap attraverso il coinvolgimento di alcuni volontari.

Poetrification
Poetrification


Il Programma di Poetrification

03/05/2019

H. 11:00: conferenza Nuova poesia e urbanismo – Teatro Monterosa

Con: Ivan TresoldiMister Caos (Milano)

Moderano: Davide GalipòFrancesco Terzago

Intervengono: Vincenzo Romania (Università di Padova), Margot Modonesi (Fondazione Berardelli)

H. 18:00: Vernissage mostra S. P. A. M. – Se la Poesia Amasse di Meno, opere di Luc FierensRaffaella FormentiElisa Camurati. A cura di Margot Modonesi @Comodo 64 in collaborazione con Fondazione Berardelli

H. 21:00: Finale MoTown Poetry Slam Comodo 64

04/05/2019

Dalla mattina: Poesia di strada in Barriera – street art & musica

Con Mister Caos (Milano)

H. 15:00: Monumenti – Percorso itinerante in Barriera & performance live @ Parco Aurelio Peccei

Con: Davide Galipò, Charlie D. Nan, Chiara De Cillis, Nicolò Gugliuzza, Paolo Cerruto, Francesco Carlucci, Wissal Houbabi, Angelica Damiani, Francesco Tosco, Valentina Tosatti, Barbara Giuliani, Salvatore Sblando

H. 19:00: Aperitivo spoken music @ Bunker

Con Luca Atzori (Torino), Mezzoopalco e Monosportiva Galli-Del Pan (Bologna), Nicolas Cunial (Firenze)

05/05/2019

H. 13:00: Pranzo poetico @ Centro culturale Dar Hal Hikma

H. 15:00: Presentazioni @ Comodo64

Con Alberto Masala, da Alfabeto di strade a Piangete, bambini! (Il Maestrale – Il barbagianni Editore), Claudio Bolognini, I ragazzi di Barriera (Agenzia X), Ivan Fassio, Il culto dei corpi(Raineri Vivaldelli), Antonio Lillo, Limonio (Pietre Vive), Francesco Terzago, Caratteri e Christian Sinicco, Alter (Vydia), Silvia Rosa, Tempo di riserva (Ladolfi), Elena Cappai Bonanni, Askatasuna (Chance Edizioni)

Verranno inoltre presentati i nuovi numeri di Argo e Neutopia Magazine

La tre giorni è organizzata da NEUTOPIA – Piano di fuga dalla rete

 

 

About Ivan Fassio

Ivan Fassio
Poeta, scrittore, curatore d'arte contemporanea.

C'è anche questo...

Il World Jewellery Museum di Seoul: una collezione straordinaria che racconta una vita straordinaria.

Intervista a Elaine Kim, Deputy Director del World Jewellery Museum di Seoul: dalla sua apertura …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi