mercoledì , 21 novembre 2018
Home / Video / Reportage / Mostre / Nicola Rotiroti e Giulio De Martin alla Trebisonda

Nicola Rotiroti e Giulio De Martin alla Trebisonda

LA RASSEGNA DI MOSTRE D’ARTE CONTEMPORANEA DAL TITOLO DOPPIOSOGNO – “1.1.3. Stella” con sede al Centro per l’Arte Contemporanea Trebisonda di Perugia avrà inizio l’11 maggio 2018 con Nicola Rotiroti e Giulio De Martin.

Locandina dell’evento.

“Due artisti scrivono. No, anzi, due artisti si scrivono. E intorno al riflessivo si raggruma il senso. Perché scrivono l’uno all’altro, ma in un certo senso si scrivono, si descrivono, si narrano, man mano che la loro condivisa scrittura prende corpo. Perché, infatti, di corpi stiamo parlando. Di corpi che prendono forma tramite l’infallibilità della parola. Un paradosso, quindi, perché non c’è nulla di più fallibile della parola; fallibile nel senso etimologico di ingannare, indurre nell’errore. Oppure no, la parola non inganna, è assoluta, cristallina, pura.

L’opacità, la polisemicità, la polvere ce la mette chi scrive e soprattutto risiede nel patto che egli -o loro- stipula con chi legge. Giulio De Martin e Nicola Rotiroti lavorano esattamente su queste coordinate, sul corpo della parola, sulla possibilità di ammantare quel corpo di emozione, ricordo, impressione, dolore, gioia, peso. Per sopportare un tale carico le parole devono camminare verso chi le ascolterà, le leggerà e, soprattutto, le guarderà…” dal testo di Michela Becchis.

Nicola Rotiroti

Nicola Rotiroti nasce il 24 Giugno 1973 a Catanzaro. Vive e lavora a Roma. Nel 2006 fonda lo “Studio 54”laboratorio che nel corso degli anni si è trasformato in un luogo di esperienze dove artisti si confrontano sulle proprie ricerche. Nel 2014 con altri tre artisti aprono a Roma lo “Spazio Y” un centro espositivo sperimentale. Dal 2004 la sua pittura è concentrata nella produzione tratta da immagini fotografiche scattate sott’acqua, dove riprende tutte le persone che appartengono alla sua vita, dai familiari agli amici. In questa esperienza visiva, Nicola Rotiroti ha provato a cogliere l’esistenza nuda dell’immagine “amniotica” rendendo possibile una sorta di rapimento estatico dello sguardo, offrendo una perfetta immagine dell’istante sospeso, sottratto al divenire, sublimato. Nicola Rotiroti ha realizzato diverse mostre personali e collettive, una sua opera è stata selezionata per il rinnovo della collezione della Farnesina, ha partecipato alla 54ma edizione della Biennale di Venezia.

Giulio De Martin, dopo gli studi letterari, si dedica per diversi quinquenni allo studio della psicanalisi e alla scrittura. Dopo aver pubblicato alcuni articoli e dopo svariati interventi in seminari e conferenze (sempre nel campo psicanalitico), vede la luce il primo romanzo “Transito nell’imbrunire”. Con il trascorrere degli anni la passione per lo studio e per la scrittura si consolidano, termina la scrittura di un altro romanzo che fino ad oggi non è stato pubblicato e termina anche la scrittura di “113 Stella” l’ultima fatica, che invece va alle stampe.

Nicola Rotiroti “Tempo” Olio su tela

Michela Becchis, storica dell’arte e critica. Ha insegnato e insegna, ma soprattutto ha molto imparato e impara dalle studentesse e dagli studenti nell’Università de L’Aquila, all’Istituto Universitario “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, all’Istituto Universitario Europeo di Fiesole, presso la Scuola di Studi Superiori “Giacomo Leopardi” (Università di Macerata), nell’Università di Roma “Tor Vergata”, nell’Università di Chieti. Ha curato e cura mostre in strettissima relazione con le artiste e gli artisti, sempre che siano ancora in vita. Divide, infatti, i suoi studi fra l’arte medievale e
quella contemporanea; in entrambi i casi con particolare interesse al rapporto tra arte e storia, arte e politica e alla circolazione dei modelli figurativi e linguistici inter e transculturali. Si occupa dal 2000 di didattica della Storia dell’Arte, avendo insegnato tale materia presso la SSIS dell’Università di Chieti, il PAS e il TFA dell’Università di Roma “Tor Vergata”. Collabora con il “Manifesto”, “Alias” e “Artapart”.

Locandina evento.

Info:

Evento: RASSEGNA DI MOSTRE D’ARTE CONTEMPORANEA
Titolo: DOPPIOSOGNO – “1.1.3. Stella”
Sede: Centro per l’Arte Contemporanea Trebisonda, via Bramante 26, 06123 Perugia
Inaugurazione: 11 maggio 2018 ore 18.30 con la mostra “1.1.3. Stella”
Nicola Rotiroti, Giulio De Martin a cura di Michela Becchis.

apertura dall’ 11 maggio al 27 maggio 2018, venerdì sabato e domenica dalle ore 17.30 alle ore 19.30.

con il patrocinio del Comune di Perugia.

danilart@libero.it
benedetta.galli@gmail.com
cell. 3315793797 // 3381593981.

Nicola Rotiroti
Studio Via Gabrio Serbelloni 56 Roma
www.rotiroti.it
www.studio54roma.wordpress.com

About Beatrice Pagliani

Beatrice Pagliani
Curiosa e dinamica, appassionata d'arte e fotografia, amante del cinema e dei viaggi.

C'è anche questo...

“The Clock” di Christian Marclay alla Tate Modern

Fino al 20 gennaio 2019, alla Tate Modern di Londra, la video installazione “The Clock” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi