lunedì , 27 giugno 2022
Home / News / Mussat Sartor – Pellion di Persano “GLI OCCHI IN PIÙ”

Mussat Sartor – Pellion di Persano “GLI OCCHI IN PIÙ”

Mussat Sartor – Pellion di Persano GLI OCCHI IN PIÙ
Mussat Sartor – Pellion di Persano GLI OCCHI IN PIÙ Padri e Figli

Dal 2 luglio al 5 luglio 2014, Mussat Sartor – Pellion di Persano GLI OCCHI IN PIÙ Padri e Figli, Via Bava 1/bis, Torino

Domani, 2 luglio 2014, presso un grande spazio sfitto sito in Via Bava 1/bis sarà inaugurata la mostra fotografica “Mussat Sartor – Pellion di Persano GLI OCCHI IN PIÙ Padri e Figli”: diversi punti di vista a confronto, che dialogano di arte, natura e movimento. Uno scambio/confronto a tutto tondo, una riunione di immagini amiche tra amici

Paolo Mussat Sartor (1947) è autodidatta: fotografa dal 1966. Nel 1968 inizia a collaborare con Gian Enzo Sperone. Conosce e fotografa gli artisti italiani e stranieri che in quegli anni espongono le loro opere nella sua galleria. Dal 1985 interviene su stampe fotografiche, da lui appositamente realizzate, con pigmenti colorati e tecniche miste, ricavandone esemplari unici.
Paolo Pellion di Persano (1947) ha iniziato la sua attività di fotografo negli inizi degli anni Settanta, seguendo il lavoro degli artisti dell’Arte Povera e Concettuale. Per oltre venticinque anni ha documentato tutte le mostre ed eventi del Castello di Rivoli. Segue tuttora l’attività di molti artisti e di alcune gallerie d’Arte. Parallelamente al campo dell’Arte, è attivo anche in altri settori quali l’editoria, l’industria ed ha realizzato fotografie per noti marchi della moda.
Sebastiano Pellion di Persano (1981) fotografa case e persone per diverse riviste nazionali ed internazionali. Viaggia assiduamente, documentando arte contemporanea per conto di note gallerie d’arte e musei.
Simone Mussat Sartor (1972) è, dal 2007, una delle due anime di born in berlin (Torino). Fotografo per scherzo.
Domani, 2 luglio 2014, presso un grande spazio sfitto sito in Via Bava 1bis sarà inaugurata la mostra fotografica “Mussat Sartor – Pellion di Persano GLI OCCHI IN PIÙ Padri e Figli“.
Otto occhi, quattro lenti di occhiali e tante di macchine fotografiche: diversi punti di vista a confronto, che dialogano di arte, di natura, di movimento, di persone ma anche di legami familiari e di amicizia. Uno scambio/confronto a tutto tondo, una riunione di immagini amiche tra amici. Nel cuore di Torino, ritratti di asini, galli e altre specie animali si guardano e si avvicinano in una inconsueta location dove l’illuminazione sarà assicurata da lampade collegate con fili volanti.
Uno spazio in cui il vissuto è ancora lì, o almeno una rappresentazione di ciò che è stato: muri, alcuni smaltati di blu, con decine di grossi tasselli e i segni degli scaffali rimasti appoggiati lì per più di un decennio. Uno spazio da rivivere oggi in attesa che anche altri lascino nuove tracce. È in questo contesto che passato e presente convivono. Padri e figli. Ricordi, sincronicità e occhi proiettati al poi, si confrontano, si avvicinano e si contrastano: immagini che ritraggono arte, grandi artisti nella loro vita quotidiana o in mostra in giro per il mondo, gambe, grandi galli Brahma, asini, pecore e un cane.

Le fotografie saranno in esposizione fino al 5 luglio. Visite su appuntamento. Informazioni: 349/6358729

http://www.sebastianopellion.it/
http://www.pellion.it/
http://www.paolomussatsartor.com/

nike air max 1 sale

About Ivan Fassio

Ivan Fassio
Poeta, scrittore, curatore d'arte contemporanea.

C'è anche questo...

Il nuovo corso della Pinacoteca Agnelli inaugura con tre mostre

Inaugura il nuovo corso espositivo della Pinacoteca Agnelli di Torino, diretta da Sarah Cosulich: una trasformazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi