venerdì , 25 settembre 2020
Home / Video / Reportage / Mostre / La Michelangelo Foundation presenta Homo Faber, i mestieri d’arte a Venezia

La Michelangelo Foundation presenta Homo Faber, i mestieri d’arte a Venezia

Homo Faber: Crafting a more human future

Rimandata al 2021 l’evento Homo Faber: Crafting a more human future: Living Treasures of Europe and Japan.

La data esatta della seconda edizione di  Homo Faber sarà confermata durante il prossimo mese di maggio.

————————————————————————————

Homo Faber torna nel 2020 con un evento culturale dedicato al meglio dei mestieri d’arte d’Europa.

La Fondazione Cini ospita le eccellenze del saper fare italiano, europeo e anche giapponese, per riscoprire la bellezza del lavoro delle mani.

Homo Faber: Crafting a more human future

Homo Faber è un’iniziativa culturale volta a dar risalto al vero valore dei mestieri d’arte e dell’alto artigianato.

Dopo il grande successo che ha accolto l’edizione inaugurale dell’evento internazionale dedicato all’eccellenza dei mestieri d’arte e dell’artigianato artistico, Homo Faber. Crafting a more human future ritorna a Venezia nel 2020.

Il debutto di Homo Faber 2018 è stato ricevuto con entusiasmo e partecipazione, richiamando ben 62,500 visitatori presso la Fondazione Giorgio Cini a Venezia. Homo Faber torna quindi con una nuova edizione nel 2020, per continuare a far scoprire, promuovere e valorizzare i mestieri d’arte nel mondo.

Ospite speciale della seconda edizione sarà il Giappone, con una serie di mostre dedicate ai suoi “Tesori Nazionali Viventi”, appellativo che il Paese del Sol Levante attribuisce ai suoi migliori maestri artigiani: saranno loro a portare a Homo Faber 2020 oggetti realizzati con tecniche antiche, dalla lacca alla tintura dei tessuti.

Organizzato dalla Michelangelo Foundation for Creativity and Craftsmanship, si terrà nell’isola di San Giorgio Maggiore dal 10 settembre all’11 ottobre, con 17 spazi espositivi su circa 4mila metri quadri, ognuno dedicato a un aspetto dell’artigianato d’eccellenza, dall artigianato d’eccellenza’oreficeria alla mosaicistica, dai maestri cartai ai liutai, artigiani che sarà possibile ammirare al loro tavolo di lavoro. La costante sfida del Giappone nel difendere la sua eredità artigianale coincide con gli stessi obiettivi di Homo Faber: celebrare, esibire e tutelare l’eccellenza dell’artigianato.

Homo Faber torna a Venezia nel 2020

Per mettere in luce l’eccellenza artigianale giapponese, Homo Faber si avvale della collaborazione di alcuni tra i più importanti designer ed esperti di cultura del Paese del Sol Levante, la cui conoscenza della maestria artigianale giapponese è senza eguali. Che si tratti di designare i Tesori Nazionali Viventi del Paese come nel caso di Tokugo Uchida, o di trasferire una filosofia del design unica ai brand internazionali come nel caso di Naoto Fukasawa, i curatori sono dei protagonisti assoluti nei rispettivi ambiti.

«Celebrare i mestieri d’arte d’Europa e le grandi tradizioni del Giappone significa rendere omaggio ai maestri artigiani che ogni giorno si dedicano alla creazione dell’eccellenza», commenta Johann Rupert, co-fondatore della Michelangelo Foundation, che di Homo Faber 2020 è l’organizzatore. «Ed è corretto parlare di tesori viventi: il loro impegno contribuisce a dare valore alle nostre vite e ci dimostra che l’alto artigianato rappresenta ancora oggi una forza vitale in continuo movimento».

Tra le tante esperienze, il pubblico potrà anche scoprire l’artigianalità dietro alle creazioni di alcune maison del lusso, ammirare un allestimento particolarmente iconico della Madama Butterfly di Puccini firmato Robert Wilson e ritrovare nelle acque della laguna il leggendario Eilean, yacht costruito in Scozia nel 1936, restaurato in Italia da un team di maestri specializzati.

Michelangelo Foundation – Homo Faber

Anche la moda avrà uno spazio speciale: il lato più moderno dell’artigianalità sarà svelato in una “capsule collection” di abiti sostenibili per uomo e donna disegnati in Italia e realizzati a mano nel Regno Unito, creati da un gruppo di studenti italiani di design in collaborazione con i migliori talenti artigiani britannici.

Quest’anno, inoltre, i percorsi di Homo Faber proseguiranno anche fra le calli di Venezia, nell’ambito dello speciale itinerario “Homo Faber in Città”: la ricchezza del patrimonio artigianale veneziano si svelerà al pubblico nelle botteghe storiche, nei laboratori della Fenice, ammirando i violini di Vivaldi esposti alla Chiesa della Pietà, nella mostra della Domus Grimani e in molti altri indirizzi.

Homo Faber. Crafting a more human future è l’evento di punta organizzato dalla Michelangelo Foundation for Creativity and Craftsmanship, organizzazione internazionale senza fine di lucro con sede a Ginevra, in Svizzera. La Michelangelo Foundation è stata fondata da Johann Rupert e Franco Cologni per valorizzare e preservare i mestieri d’arte, rinforzandone i legami con il mondo del design. La Michelangelo Foundation sostiene coloro che si dedicano al conseguimento delle eccellenze artigiane, e promuove un nuovo movimento culturale costruito attorno ai valori che sono alla base dei loro mestieri. michelangelofoundation.org

Homo Faber, i mestieri d’arte tornano a Venezia in settembre

About Beatrice Pagliani

Beatrice Pagliani
Curiosa e dinamica, appassionata d'arte e fotografia, amante del cinema e dei viaggi.

C'è anche questo...

Michelangelo a Genova

Dal 8 Ottobre 2020 al 24 Gennaio 2021, il Palazzo Ducale di Genova ospita “Michelangelo: divino artista”, la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi