venerdì , 17 settembre 2021
Home / Video / Gli artisti, le opere / Gli artisti e le opere: Eisler e Hauner, Poltrona “Costela”, 1950 ca.

Gli artisti e le opere: Eisler e Hauner, Poltrona “Costela”, 1950 ca.

La poltrona “Costela”, disegnata dall’austriaco Martin Eisler e dall’italiano Carlo Hauner, è un’icona del design brasiliano, ancora oggi ricercatissima dai collezionisti.

Martin Eisler e Carlo Hauner, Poltrona “Costela”, 1950 ca.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La poltrona Costela, disegnata da   Martin Eisler (Vienna, Austria, 1913 – São Paulo, Brazil, 1977), e Carlo Hauner (Brescia  1927 – Salina, 1996) è una vera e propria icona del design brasiliano degli anni ‘50, caratterizzata da una elegante e originale struttura in legno (originariamente di Jacaranda) a listoni arrotondati, da cui il riferimento anatomico alle costole che la rende di grande impatto visivo.

Martin Eisler si è laureato in architettura a Vienna, sua città natale, nel 1936. A causa della situazione politica europea si trasferisce prima in Argentina, dove fonda il suo studio di interior design Interieur Forma, poi in Brasile, a San Paolo, lavorando anche come architetto e scenografo.

Carlo Hauner compie i suoi studi all’Accademia di Brera a Milano; inizia ad esporre i suoi dipinti a Milano e, dopo la partecipazione alla Biennale di Venezia a neanche vent’anni, nel 1948 si trasferisce in Brasile, dove si dedica al design di tessuti, ceramiche, mobili e architettura; anche grazie ai suoi studi in design tecnico industriale fonda un’azienda di produzione di mobili e acquista una fabbrica da Lina Ba Bardi e suo marito Pietro Bardi, la Móveis Artesanal.

Martin Eisler e Carlo Hauner, Poltrona “Costela”, 1950 ca.

 

Nel 1953 Hauner incontra Martin Eisler, che desiderava produrre mobili per la casa di suo cognato Ernesto Wolf. Dalla loro collaborazione e dall’appoggio finanziario di Wolf nasce lo studio Forma, diventato nel tempo uno dei più grandi nomi della produzione di mobili brasiliana grazie al loro design sofisticato e aggiornato; l’azienda inoltre importa in Brasile i grandi nomi del design internazionale come Mies Van Der Rohe, Charles Eames e Harry Bertoia, di cui ottiene la licenza di vendita in esclusiva.

Nel 1958 Hauner con la sua famiglia fa ritorno in Italia e apre la sede italiana di Forma, decidendo in seguito di cedere tutte le sue quote ad Eisler per ritirarsi sull’isola di Salina, dove avvia una fiorente produzione di vino, oggi gestita dal figlio. Forma prosperò negli anni ’60 e ’70, fino alla morte di Martin Eisler nel 1977.

 

Per info

Casa d’Aste Sant’Agostino

Asta di Design , 13-14 aprile 2021

 

About Paola Stroppiana

Paola Stroppiana
Paola Stroppiana (Torino, 1974) è storica dell’arte, curatrice d’arte indipendente e organizzatrice di eventi. Si è laureata con lode in Storia dell’Arte Medioevale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino, città dove ha gestito per più di dieci anni una galleria d'arte contemporanea. Collabora con diverse testate per cui scrive di arte e cultura. Si interessa a nuovi percorsi d’indagine come il gioiello d’artista e le ultime tendenze del collezionismo contemporaneo, argomenti sui quali ha tenuto conferenze presso l’Università degli Studi Aldo Moro di Bari, Il Museo Civico di Arte Antica e la Pinacoteca Agnelli di Torino, il Politecnico di Milano.

C'è anche questo...

I mosaici dalle Collezioni Capitoline. Colori dei Romani

Alla Centrale Montemartini la mostra COLORI DEI ROMANI, prima novità della riapertura del Sistema dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi