sabato , 24 ottobre 2020
Home / Video / Reportage / Mostre / Electrovinyl Hallmark : LESS is MORE

Electrovinyl Hallmark : LESS is MORE

Krayon, street artist

ElectroVinyl, progetto artistico di F.A. Arts&Entertainment, in collaborazione con il Contemporary Cluster, introduce al pubblico Krayon e la PixelArt.

ElectroVinyl‎: Electrovinyl Hallmark :: LESS is MORE

Ispirato dai pattern e dalle texture, l’artista si diverte a creare contrasti e a “digitalizzare” elementi naturali.
Sfruttando la sua Pixel Art, infatti, da vita ad illusioni ottiche in uno stile unico che solo in pochi riescono a plasmare. Le sue tele per essere comprese dallo spettatore devono essere osservate da una giusta distanza: viste da vicino sembrano degli astratti, man mano che ci si allontana si percepisce il soggetto nella sua interezza. La sensazione che accomuna e che si percepisce in tutta la produzione artistica è che spesso le cose si comprendono meglio se viste da lontano. Prendendo le distanze, sia nella vita che nella sua arte, l’artista evidenzia che LESS IS MORE.

Da qui il titolo della personale che proporrà un dialogo tra le opere ed i preziosi oggetti di design presenti nei locali di Palazzo Cavallerini, in un percorso espositivo negli ambienti «cave», «hall» e «mezzanine». in fusione anche con il MICROSOLCO, trasmettendo e rendendo viva attraverso un mix di dischi nuovi e usati la musica elettronica , la dance-pop, la house music e la techno, riflettendo la cultura musicale di artisti Europei degli anni 80 e 90 e delle relative sottoculture nella produzione di stili musicali come la ChipTune e 8bit. A contorno della serata la musica con dj set proposto da Lorenzo Pompa aka Somo e Patrizio Sciarra.

ElectroVinyl

Ad aprire la manifestazione culturale, la presentazione della pubblicazione, As Brilliant As the Sun edita Vanilla edizioni, la ricostruzione di un viaggio nelle pratiche artistiche della California ed intorno la città di Roma creando un legame tra due luoghi d’arte accomunati da analogie e contraddizioni, curata da, Camilla Boemio per il progetto di AAC Platform. Alcuni degli artisti coinvolti: Catherine Opie, Salvatore Arancio, Stefano Canto, Fabio Lattanzi Antinori, Ludovica Gioscia, William E.Jones, Todd Gray, Ra di Martino, Stephanie Syjuco, Jebila Okongwu, Tam Van Tram, Ismael De Anda III, Nicole Eisenman.

Dedicata alla PIXEL ART, ogni quadratino deve andare al suo posto, come nella musica, accostata alla relative sottoculture nella produzione di stili musicali come la ChipTune e 8bit, che in occasione della serata proporrà nel vinyl corner l’ultimo vinile di Kenobit stampato in una tiratura limitata di 300 copie.
Un tributo alle sigle dei cartoni animati giapponesi realizzato da Fabio “Kenobit” Bortolotti e Andrea “Bisboch” Babich, fondatori di Kenobisboch Productions, il canale di retrogaming più seguito su Twitch Italia

VINILE
Autori: KENOBIT + BISBOCH
Titolo: つづく (ossia Tsuzuku)

Ogni traccia è stata composta e registrata con un Game Boy del 1989, senza effetti esterni e post processing, utilizzando LSDJ. Il titolo, Tsuzuku, richiama la fine delle puntate dei vecchi cartoni, con quella laconica scritta “Continua” che promette nuove avventure. Le tracce non sono remix, bensì veri e propri riarrangiamenti creati da zero. Il povero #GameBoy ha solo 4 voci (di cui solo 3 melodiche), quindi sono necessari equilibrismi e piccoli “inganni” per creare un sound pieno.

Krayon, street artist

FOCUS ARTIST :
KRAYON

Krayon è un pixel artist italiano nato a Melfi, con base a Roma. Dopo gli studi in disegno industriale e grafica sviluppa un linguaggio personale con cui si contraddistingue da anni. Il pixel è l’elemento base su cui costruisce le proprie opere con pazienza e precisione. Nei suoi lavori emerge lo schema progettuale e la gestione dell’immagine nella sua complessità. Da sempre è stato influenzato dalle arti classico-scientifiche, dal neoimpressionismo di Seurat all’optical art di Vasarely.
Durante il suo percorso artistico ha dipinto per molti festival come Vedo a Colori (Civitanova Marche), ManuFactory (Comacchio), Blue Flow (Ventotene), Streetart Wine Fest (Marsala), In wall we trust (Airola). Nel 2015 crea TEXTURA in fest, primo festival di street art nella sua città di origine. Nel 2018 viene ospitato a Shenzhen da Jardin Orange come artista residente e le sue opere vengono esposte durante la Shenzhen International Art Fair e Hong Kong Affordable art fair.

________________

CAMILLA BOEMIO

Scrittrice d’arte, curatrice e teorica la cui pratica indaga l’estetica contemporanea; nel 2013 è stata curatrice associata di Portable Nation, il padiglione delle Maldive alla 55.° Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di Venezia, dal titolo Il Palazzo Enciclopedico; nel 2016 è stata curatrice di Diminished Capacity, il primo padiglione della Nigeria alla XV Mostra Internazionale di Architettura, con il titolo Reporting from the Front; nello stesso anno ha partecipato a The Social (4th International Association for Visual Culture Biennial Conference) alla Boston University. Nel 2017, ha curato Delivering Obsolescence: Art Bank, Data Bank, Food Bank, un Progetto Speciale della 5th Odessa Biennale of Contemporary Art.
E’ membro della AICA (International Association of Arts Critics).
Boemio ha scritto e curato libri; ha contribuito con saggi e recensioni a varie pubblicazioni internazionali, scrive regolarmente per le riviste specializzate, e i siti web; ha tenuto parte a simposi, dibattiti e conferenze in musei e festival internazionali.

La maceratese Camilla Boemio alla Tate Exchange di Liverpool

ELECTROVINYL

Electrovinyl, non solo un format ma un vero e proprio spazio pronto ad accogliere tutti gli amanti del vinile e non solo. Nel cuore del centro storico di Roma, all’interno della galleria d’arte di Palazzo Cavallerini Lazzaroni, Contemporary Cluster, tra arte, architettura, design e mxology bar, in un mix di DISCHI nuovi e usati, rari e da collezione che spaziano dalle sonorità Indie, Pop, Deep, House e Techno, in tutte le sue sfaccettature. invitando il pubblico a partecipare a una serie di “hallmark events” eventi di qualità, manifestazioni in grado di abbracciare la Cultura Musicale e l’intrattenimento serale con mix DJ, talk, presentazioni discografiche e letterarie, mostre espositive in simbiosi e da contorno al “microsolco”con musica selezionata e non contaminata. Un Vinyl corner dal tocco contemporaneo, uno spazio da vivere come un vero e proprio rifugio in cui perdersi dalle continue richieste della quotidianità, dal caffè mattutino al tè pomeridiano, per proseguire fino a tardi durante gli eventi in programma in galleria.

📅SABATO 01 FEBBRAIO 2020 | Start 19.00
━━━━━━━━━━━━━━━

LESS IS MORE [ArtShow] ElectroVinyl Hallmark pre. Krayon
Mostra curata da Dario Pellegrino e Giacomo Guidi

Expo 01.02.2020 – 29.02.2020

Vernissage 01.02.2020 +  As Brilliant As the Sun Publication launch di Camilla Boemio

ElectroVinyl, progetto artistico di F.A. Arts&Entertainment, in collaborazione con il Contemporary Cluster, introduce al pubblico Krayon e la PixelArt.

_________________

Info:

Ingresso Libero

📶 Free Wi – Fi / No reservation

📧 electrovinylmusic@gmail.com

📍PALAZZO CAVALLERINI LAZZARONI
VIA DEI BARBIERI 7 – 00186, Roma

About Beatrice Pagliani

Beatrice Pagliani
Curiosa e dinamica, appassionata d'arte e fotografia, amante del cinema e dei viaggi.

C'è anche questo...

BE MODERN al Royal Museums of Fine Arts of Belgium

Fino al 24.01.2021 BE MODERN al Royal Museums of Fine Arts of Belgium a Bruxelles accoglie i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi