lunedì , 19 novembre 2018
Home / Video / Reportage / Mostre / Botticelli | Accademia Carrara, Bergamo
Storie di Virginia di Botticelli

Botticelli | Accademia Carrara, Bergamo

Le storie di BotticelliTra Boston e Bergamo a cura di Maria Cristina Rodeschini e Patrizia Zambrano.

Botticelli | Accademia Carrara, Bergamo

L’Accademia Carrara riunisce, grazie alla collaborazione con l’Isabella Stewart Gardner Museum di Boston, due opere di Sandro BotticelliStorie di Virginia e Storia di Lucrezia, separate geograficamente e storicamente da molto tempo, certamente già dall’Ottocento, poiché acquisite una in Italia e l’altra negli Stati Uniti.

Per celebrare questo straordinario ricongiungimento (una seconda tappa è prevista a Boston per l’inizio del 2019) il museo di Bergamo offre al pubblico una mostra preziosa, un’occasione di confronto, emozione, studio, capace di raccontare un artista, un’epoca e una città: Firenze.

“Uno dei maestri del Rinascimento, una ricongiunzione attesa da tempo, due storie al femminile, una storia di collezionismo e di storia dell’arte.”

Storie di Virginia di Botticelli
Storia di Lucrezia (1496)

Sandro Filipepi, detto il Botticelli, nacque a Firenze nel 1445. La sua formazione avvenne nella bottega di Filippo Lippi come ci mostra una delle sue prime opere: La Madonna con Bambino del museo di Capodimonte a Napoli. Influenzato anche dall’arte del Pollaiolo, Botticelli produsse opere come la Fortezza e il San Sebastiano nelle quali ha particolare valore l’uso della linea, dando la prevalenza al motivo grafico anzichè cromatico o plastico delle composizioni.

Dopo una serie di opere che rispecchiano questo suo carattere iniziale, il pittore dipinge per Lorenzo di Piero de’ Medici la Primavera. In questo dipinto Botticelli raggiunge una perfetta armonia tra il ritmo lineare del disegno e la rappresentazione plastica delle forme , il tutto immerso in una luce evanescente e fioca. La stessa atmosfera, lo stesso uso di colori freddi e chiari, si ritrova nella Nascita di Venere che esegue tra il 1482 e il 1484.

Tra i due capolavori, la Primaverae la Nascita di Venere, è situato il soggiorno romano dell’artista, durante il quale lavorò, assieme a Cosimo Rosselli, al Ghirlandaio e al Perugino, ad alcuni affreschi nella cappella Sistina, eseguendo i tre riquadri con la Punizione dei ribelli, le Prove di Mosè e le Prove di Cristo.

Le Storie di Lucrezia sono un dipinto a tempera su tavola (80×130 cm) di Sandro Botticelli, databile al 1498 circa e conservato nell’Isabella Stewart Gardner Museum di Boston. La tavola fa coppia con le Storie di Virginia nell’Accademia Carrara di Bergamo.

Verso la fine del secolo il suo stile subisce un mutamento, la sua pittura si fa di carattere sacro probabilmente dovuto all’influenza delle predicazioni di Savonarola. All’abbandono dei soggetti mitologici corrisponde un’indurimento delle forme, l’uso di un cromatismo più cupo, una mimica dei personaggi più patetica e un maggiore dinamismo nelle composizioni, anche se il carattere astratto delle sua produzione precedente è ancora presente.
Nel 1495 dipinge la Calunnia, la cui composizione è molto movimentata ed inquadrata entro un’architettura piuttosto fastosa.

Tra le altre opere abbiamo la NativitàLa Pietà, l’Annunciazione, tutte opere che rispecchiano questo suo nuovo modo di dipingere, opere di alta tensione spirituale in forme arcaicizzanti.
Botticelli morirà a Firenze nel 1510.

La Calunnia è un dipinto a tempera su tavola (62×91 cm) di Sandro Botticelli, databile al 1496 e conservato nella Galleria degli Uffizi di Firenze

Accademia Carrara
www.lacarrara.it

About Beatrice Pagliani

Beatrice Pagliani
Curiosa e dinamica, appassionata d'arte e fotografia, amante del cinema e dei viaggi.

C'è anche questo...

10 mostre da vedere nel Regno Unito a novembre

Dalla piscina vuota simbolo della gentrificazione dell’East End londinese alla opere giganti e coloratissime di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi