giovedì , 2 dicembre 2021
Home / Video / Reportage / Mostre / A Roma la prima edizione di Roma Jewelry week dall’11 al 17 ottobre.

A Roma la prima edizione di Roma Jewelry week dall’11 al 17 ottobre.

Roma Jewelry Week apre la sua prima edizione al pubblico dall’11 al 17 ottobre 2021 con un ricco palinsesto di inziative e eventi. Oltre 130 i designer internazionali che esporranno le loro creazioni.

L’evento, promosso dall’associazione Incinque Open Art Monti, intende valorizzare e diffondere la cultura del gioiello contemporaneo, d’autore, d’artista e delle realtà orafe storiche, e gode del patrocinio del I Municipio di Roma e della Camera di Commercio Italo-americana a New York.

Incinque Open Art Monti gallery

 

La manifestazione RJW è stata pensata dall’architetto Monica Cecchini, ideatrice e direttore del progetto. La selezione delle realtà coinvolte si avvale della curatela dell’artista orafo Emanuele Leonardi e della storica e critica del gioiello Bianca Cappello. Il giornalista e scrittore Jonathan Giustini animerà uno degli incontri in calendario. Il progetto di marketing e comunicazione è affidato alla consulente Eugenia Gadaleta.

 

Wladyslav Kadko,collana, “Ebullience”, argento 925, prasiolite, topazio, diamanti

 

Come afferma il direttore Monica Cecchini “Abbiamo ricevuto un grande e positivo riscontro da parte di artigiani orafi e artisti internazionali, istituzioni e stampa per la prima edizione della Roma Jewelry Week. Siamo davvero molto felici che il progetto sia stato accolto con calorosa partecipazione. Un evento che a Roma era atteso da molti, per rilanciare e valorizzare il gioiello contemporaneo, con la voglia di guardare al futuro senza perdere di vista le antiche radici dalle quali nasce l’arte orafa. Per questo Roma, custode dell’enorme patrimonio artistico, culturale e architettonico apre le sue porte a quest’attesissimo evento di respiro internazionale”. 

 

LILIS di Matija Prša, collana, “Midnight sun”, oro 24 k, quercia fossile, caucciù, resina epossidica

 

Roma Jewelry Week è un evento che promuove le eccellenze nel mondo del gioiello con una forte vocazione all’internazionalità. Alberto Milani, che in passato ha ricoperto ruoli di primo piano nel mondo del gioiello luxury per brand quali Bulgari e Buccellati, assegnerà un premio al designer più meritevole. La creazione vincitrice sarà protagonista di un progetto speciale e da Roma approderà sulla nuova piattaforma americana di gioielli Jedora.com.

Sono molte le realtà coinvolte protagoniste di un ricco palinsesto. La RJW ad oggi vanta la partecipazione dell’Università e Nobil Collegio degli Orefici, Gioiellieri, Argentieri dell’Alma Città di Roma e del Console Camerlengo dell’Università e Storico di Arte Orafa Aldo Vitali.

 

Francesco Ridolfi, anello, “La città nel cielo”, argento, bronzo, oro giallo, perla australiana

 

Tra le diverse associazioni si annoverano AGC associazione gioiello contemporaneo che curerà una mostra collettiva di autori orafi del gioiello contemporaneo presso Alternatives Gallery: la mostra sarà occasione per esporre anche le creazioni di Alba Polenghi Lisca,  recentemente scomparsa. re/ENCHANTING mette in scena i suoi «souvenir urbani», gioielli d’arte in materiali preziosi e semipreziosi, ispirati a un luogo urbano nei prestigiosi bookshop di Zetema Progetto Cultura ai Mercati Traianei e all’Ara Pacis.

La Galleria Incinque Open Art Monti, in via della Madonna dei Monti, ospiterà la collettiva dei seguenti artisti: Atto di di NiKolly Goncalves, Gaia Descovich, Emanuele Leonardi, Dragana Mircetic, Raimondo Oliviero, STKREO Jewels & Vuelle Jewels e Celia Mastorchio Fabbri con i collage dedicati alla gioielleria.

La Roma Jewelry Week avrà come evento di punta il Premio Incinque Jewels indetto dall’associazione Incinque Open Art Monti. Il contest che intende promuovere la cultura del Gioiello Contemporaneo sul territorio di Roma e si svolgerà dal 15 al 17 ottobre per la prima volta nel sito archeologico Auditorium di Mecenate risalente al 30 a.C. In questa sede saranno esposti al pubblico 58 gioielli d’autore.

 

Labrys Gioielli di Livia d’Agostino, “Coesione”, argento 925, vetro

 

Collettive di artisti orafi selezionati dal progetto di Officine di Talenti Preziosi “neo scuola romana” a cura di Claudio Franchi esporranno nella boutique Xandrine in Via Margutta e in botteghe in centro città di Franchi Argentieri, Cristiana Perali, Negri Gioielli, Fratelli Petochi e Rose’s Jewellery. Le Sibille apriranno le porte del loro atelier in Via Muzio Clementi, con un evento dedicato all’antica tecnica del micromosaico minuto romano, che caratterizza la linea e il concept dei loro gioielli e saranno in mostra opere dell’artista Edoardo Servadio, un progetto sul decoro urbano legato ai Rioni e quartieri di Roma.

Mappe cartacee e virtuali saranno a disposizione dei visitatori per conoscere tutti i luoghi da visitare. Cuore pulsante dell’evento saranno i tour di visite guidate, l’intento della RJW è, infatti, far scoprire la forte relazione tra la storia della città, l’antica arte orafa e le innovazioni del gioiello contemporaneo. I percorsi saranno otto, che coinvolgeranno undici Rioni e circa trenta realtà orafe. Durante l’evento saranno organizzate visite nei siti esclusivi e presso tutte le realtà coinvolte che sono, oltre quelle citate: Alberto Ercoli, Anna Retico, Argentia Jewels di Roberta Roselli, Arte Libera Tutti di Francesca Zaratti, Claudia Chianese, Fabiano Trionfi, Francesca Ecati EXATI, Galleria Continua di Cecilia Pecorelli, Glauco Cambi, Maria Diana, Maria Raissa Risivi /Risivi Lab, MP GIOIELLI di Marcello Pezzatini, MyriamB di Myriam Bottazzi, Percossi Papi, Risivi gioielli, EPIFANIO. A Spazio Monti saranno esposti i Bling Bling di Alessandro Arrigo.

Le visite saranno condotte da guide turistiche di AGTAR (Associazione Guide Turistiche Abilitate Roma), la maggiore associazione di guide ufficiali di Roma e del Lazio, che ha tra gli obiettivi valorizzare il patrimonio culturale e artistico, gli itinerari meno noti e le eccellenze del made in Italy, e coordinate da Alessandra De Tata, anche lei guida.

Galleria Continua di Maurizio Rigillo, Lorenzo Fiaschi e Mario Cristiani, esporrà un lavoro di Loris Cecchini, a cura di Cecilia Pecorelli.

Pilar Viedma Gil De Vergara, spilla, “Warm Linked”, argento, rame, colore acrilico, filo acciaio

 

L’artista Corrado Veneziano esporrà nove opere d’arte per celebrare il collegamento tra la Divina Commedia e la realtà del gioiello, del monile, delle pietre preziose.

Una giornata di Studi per approfondire il tema del gioiello romano, “Gioie di Roma”, si terrà presso l’Istituto Centrale del Patrimonio Immateriale a cura della dottoressa Lucia Ajello e promossa da OADI, l’Osservatorio per le Arti Decorative in Italia.

Tra le scuole presenti anche IED Roma e la scuola di formazione artistica di livello universitario per la moda, il design e la fotografia Accademia Italiana, con Open Day e workshop. Presso la Casa Internazionale delle Donne, dal 12 al 16 ottobre, sarà esposta la mostra di Textile Art curata da Bianca Cappello con le creazioni di una delle più importanti artiste italiane del gioiello scultura in maglia Luisa de Santi.

Durante la settimana ci sarà la presentazione del libro Gioielli di Vetro dalla Preistoria al III Millennio, di Bianca Cappello e Augusto Panini Edito da Antiga Editore.

Per la Roma Jewelry Week, la startup di comunicazione digitale CULTT raccoglierà tutti gli esercizi partecipanti in un’unica infrastruttura digitale, mettendo nel palmo dei visitatori le chiavi per innescare experience, percorsi e narrazioni performative per perdersi nell’universo del gioiello fra lusso e artigianato. Un contest fotografico sarà lanciato durante l’evento. L’autore della foto migliore si aggiudicherà un gioiello firmato Marco Mormile, artista selezionato per il Premio Incinque Jewels 2021.

L’evento RJW è realizzato anche grazie al supporto dello sponsor Montanelli Restauri S.r.l. e HomeRo studio.

 

Per Info

www.romajewelryweek.com

#romajewelryweek2021 #romajewelryweek

 

About Redazione

Avatar
www.canalearte.tv

C'è anche questo...

Cinque secoli di pittura giapponese al MAO di Torino

Ha inaugurato lo scorso 12 novembre al MAO, Museo d’Arte Orientale di Torino, la mostra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi