https://youtu.be/Zu0Xpv4wnhM
lunedì , 11 dicembre 2017
Live!
Home / News / Paolo Lupo alias Demian. Bestiario Immaginario

Paolo Lupo alias Demian. Bestiario Immaginario

Paolo Lupo alias Demian, Bestiario Immaginario
Paolo Lupo alias Demian, Bestiario Immaginario

Paolo Lupo alias Demian alla collettiva Tempi B.U.I. – Bestiario Urbano Immaginario, con Annalisa Bollini, Dalia Del Bue, iDipsyDiverz, Enrico Mazzone, Mrfijodor, Erika Riehle e Truly Design (Emanuele “Rems182” Ronco, Marco “Mach505” Cimberle, Rocco Emiliano “Ninja1” Fava, Mauro “Mauro149” Italiano), Burning Giraffe Art Gallery, dal 4 al 24 dicembre, Torino

In occasione della mostra collettiva “Tempi B.U.I. – Bestiario Urbano Immaginario” alla Burning Giraffe Art Gallery, Canale Arte propone un approfondimento sull’opera di Paolo Lupo alias Demian

Catturare, allo stesso tempo, il soggetto e il suo travaglio: gli accenni di tutto il tempo passato e il mistero della nascita, l’enigma del divenire. È il compito del ritrattista, la battaglia dell’artista.
La pratica estetica, continuamente, fa immagini: nella scrittura, nella musica, nella pittura. Questa creazione non ha nulla a che fare con fantasia o ricordi, con determinazioni necessariamente sensibili. Al contrario, la figura può essere intesa e percepita nella nudità di un concetto, nel sentore di una predizione, nella purezza di un contenuto, nel funzionamento di una formula: è la rappresentazione che rimane impressa nelle profondità encefaliche, che solca il nostro inconscio. La fotografia, in quanto trascrizione della luce, ci dà sempre a priori un’illusione di verità, richiedendoci una sospensione dell’incredulità. Sebbene non possa essere definita in termini di verosimiglianza, poiché ogni scatto presuppone una scelta di inquadrature e sottintende un punto di vista, essa richiede un assenso preventivo. I dipinti, nel corso del secolo, ne hanno succhiato l’illuminazione, assimilato la definizione.
Scritture scintillanti, somiglianti a materia clorofilliana, le pitture di Paolo Lupo alias Demian sono struttura e contorno, in cui la figura, illuminata, garantisce un posto ad ogni colore. Tratti curvi, morbidi o violenti, introducono uno stampo di matrice tattile, la percezione dei polpastrelli su una foglia sensibile… Da una parte, queste linee contengono modalità e funzionalità differenti e stranianti del colore, dall’altra, si elevano allo stato di elementi autonomi, superfici, volumi delimitanti: sono involucri, scatole, masse corporee. Il tratto trattenuto insiste ossessivamente sull’inganno percettivo dell’apparenza umana. I rapporti cromatici, arbitrari, eccedono sul versante espressivo, includendo l’emozione nell’area della tela.
Come un relitto trascinato da un fiume bianco, tra gorghi e scogliere, lo spazio restringe e trattiene l’espansione illimitata delle tinte, in modo tale che questa risulti sospinta o accelerata, sommersa o recuperata. Lo sfondo è paragonabile a una campitura omogenea e fluida nella sua unità. In primo piano, i segni ignorano ogni geometricità: il quadro di Paolo Lupo alias Demian diviene aereo, e tenta il raggiungimento di un massimo di luce fissata nell’eternità di un tempo e di uno spazio monocromi: cromotopìa, cromocronìa… Il contorno, così, non è quello della Figura, ma trova la dimensione di elemento autonomo, determinato dall’impressione estraniata di ogni fenomeno. La dea che ammiriamo, di volta in volta, giustifica il distacco graduale da ogni immanenza, in produzione seriale di umane formulazione, in processo continuo di liberazione. È il colore a fornire luminosità: maieutica della luce in un percorso di intuizioni progressive, in cui lo stile è generato dalla coscienza della finitezza della nostra consueta percezione.

Tempi B.U.I. – Bestiario Urbano Immaginario
Dal 4 al 24 dicembre 2014

Artisti: Annalisa Bollini, Demian (Paolo Lupo), Dalia Del Bue, iDipsyDiverz, Enrico Mazzone, Mrfijodor, Erika Riehle e Truly Design (Emanuele “Rems182” Ronco, Marco “Mach505” Cimberle, Rocco Emiliano “Ninja1” Fava, Mauro “Mauro149” Italiano).
Vernissage: giovedì 4 dicembre 2014, dalle 18:30 alle 21:30
Burning Giraffe Art Gallery
Via Eusebio Bava 8/A, 10124, Torino
http://bugartgallery.com
http://www.demian.co.uk/
http://www.demianartist.blogspot.it/

About Ivan Fassio

Ivan Fassio

Poeta, scrittore, curatore d’arte contemporanea.

C'è anche questo...

BorGate: Primavalle, Tiburtino III, San Basilio e Gordiani

Ultimo appuntamento di “BORGATE”, a dicembre, alla Casa della Memoria e della Storia, lo spazio istituzionale di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi