mercoledì , 20 settembre 2017
Live!
Home / News / Laura Fo e Matilde Mancini. Oltre la Scena

Laura Fo e Matilde Mancini. Oltre la Scena

Laura Fo e Matilde Mancini, Oltre la scena
Laura Fo e Matilde Mancini, Oltre la scena

“Oltre la Scena”, doppia personale con teatrini 3D e collages di Laura Fo e sculture in bronzo e legno d’ulivo di Matilde Mancini a cura di Antonella Goto, inaugura venerdì 15 aprile alle 19 presso GoTo Gallery in via Bidone 16 a Torino. Fino al 29 aprile.

“Oltre la Scena”: Laura Fo, Matilde Mancini
a cura di Antonella Goto
Go To Gallery
Via Giorgio Bidone, 16
Inaugurazione venerdì 15 aprile 2016

È una trama sommersa ad unificare queste immagini – in formati che si evolvono e dilatano –, piattaforme galleggianti così liberate all’interno dell’esposizione “Oltre la Scena”, doppia personale di Laura Fo e Matilde Mancini, a cura di Antonella Goto.
Da un lato, la descrizione della natura con le proprie ingannevoli casualità, dall’altro, il teatro in quanto gioco, modalità conoscitiva dell’umano, struttura per apprendimenti, consapevolezze, inedite produzioni di significato. Nel mezzo, lo sviluppo e l’indagine su una téchne classica e atavica, la scultura in bronzo per i lavori di Matilde Mancini, e l’approfondimento tematico del paesaggio interiore individuale e dello spazio urbano collettivo per le Cartoline Americane di Laura Fo. Polarità per riflessioni sui concetti di tridimensionalità e validità della rappresentazione.
La scultura e la stereoscopia coincidono con una superficie, nel dominio dei sensi. Rincorrere una sinestesia, dallo schermo della nostra percezione, può portarci a ignorare la compiutezza della realizzazione e a coinvolgere agenti diversi, ad attivare funzioni di dialogo con gli altri e in noi stessi.
Un’illusione sostiene l’opera: la creazione di un miraggio condiviso che garantisce la visione. Nonostante tutto, il suo alone di significati continua indifferentemente ad agire. Inseguendo una meta di disvelamento, l’artista può sottolinearne le strutture – rendendole pesanti o alleggerendole –, amplificando la radice dell’apparenza. Il fascino della comunicazione emerge, allora, dall’intercambiabilità delle soluzioni. Il sistema si muove come una macchina, ma gli ingranaggi non sono funzionanti. La produzione di senso è attivata dall’esterno, a motore spento. Siamo noi ad avviarci per la strada della comprensione, grazie all’accensione operata dalle autrici Laura Fo e Matilde Mancini: la meccanica della rete è al nostro interno.

https://www.facebook.com/Go-To-Gallery-1577645899122225/?fref=ts
http://www.laurafo.com/
http://www.matildemancini.com/

About Ivan Fassio

C'è anche questo...

Sogno di Elisa Filomena per Aperta Parentesi, a cura di Ivan Fassio

Aperta Parentesi. Mostra Collettiva

Stasera, venerdì 15 settembre 2017 a partire dalle ore 19 presso Spazio Parenesi in via …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi