mercoledì , 20 settembre 2017
Live!
Home / News / Fondazione Arte Scienza Videoinsight®

Fondazione Arte Scienza Videoinsight®

Ronald Ventura, Mirror, 2012, Fondazione Arte Scienza Videoinsight®
Ronald Ventura, Mirror, 2012, Videoinsight® Collection, Fondazione Arte Scienza Videoinsight®

In occasione dell’imminente evento The Better World della Fondazione Arte Scienza Videoinsight®, Canale Arte presenta una lettura critica della Collezione e del relativo Metodo ideato da Rebecca Russo.
Durante The Better World, Georges H. Rabbath, artista libanese, realizzerà un ritratto fotografico performativo delle persone partecipanti mentre vivono il loro spontaneo Insight per il ‘Better World’. Il Progetto “The Better World” sarà lanciato dalla Fondazione Arte Scienza il giorno 11 Aprile 2016 nel Videoinsight® Moon Garden sulla collina torinese.

La Fondazione Arte Scienza Videoinsight®
L’Anatomia come Mezzo di Espressione Essenziale

Anatomia: “dissezione”; ανά = “attraverso”, τέμνω = “tagliare”

Un esemplare unico esercita la propria ragion d’essere, innanzitutto, dalla stessa codificata valenza dell’aspetto esteriore. L’apparenza si rispecchia nell’esperienza e la plasma: caratteristiche impossibili, introvabili o irripetibili diventano i campioni da cui modellare intere mitologie. A partire da questa base di immediata analisi comunitaria, la leggenda è creata: l’inventario cresce e si alimenta, il simbolo si fortifica ed opacizza. Nella catena dei secoli, il catalogo delle immagini e dei rispettivi significati si moltiplica.
L’unicorno, nel Medioevo, era il correlativo della castità e della purezza: nel proprio tratto distintivo, custodiva un antidoto al veleno. Considerato sfuggente e misterioso, rarissimo, ne troviamo prima menzione nel 1295, all’interno dell’inventario del tesoro papale di Bonifacio VIII. Quattro corni, lunghi e contorti, appartenuti ad altrettanti animali della stessa specie, servivano al pontefice per l’assaggio delle pietanze che gli venivano presentate. L’illusione costruisce la propria culturale anatomia: etimologicamente, un tramite, un taglio, un passaggio attraverso le categorie di fede, scienza, magia, araldica, letteratura, arte…

Mirror, scultura dell’artista filippino Ronald Ventura, raddoppia una visione interiore, universalmente accessibile nella propria evidenza, in una specularità che è anche prolungamento e compimento. La perfezione è categoria umana: ogni produzione di immaginario collettivo avanza verso la riproposizione di simmetricità, moduli ricorrenti, geometrie assimilate. L’esattezza fisica viene smentita, nel momento stesso in cui si completa, non soltanto dalla forma incredibile della creazione, ma dalla stessa inammissibilità dell’esistenza reale. Il prodotto finale, tuttavia, è scientificamente plausibile, addirittura rassicurante nella propria pienezza. Mimesi di ogni analisi razionale, chimica, chirurgica: il corpo si esplora, si conosce e si cura attraverso tentativi di deduzione e induzione, sensazioni e presentimenti perpetrati all’interno di un dominio di continua indeterminazione…

Se il liocorno porta con sé istanze di candida autenticità, il serpente muove sinuosamente le zolle dei grandi mutamenti interiori. In opposizione alla divina assolutezza e infinità, semina incertezze e governa il raziocinio, applicando consciamente leggi inconsce. Il poeta lo sfida e perde, ma trae linfa vitale dalla sconfitta. Peccando, s’illumina dei colori di ogni sbaglio e rinomina l’imperfezione del mondo.
Nel 1990, seduta e circondata da blocchi di ghiaccio, Marina Abramovic, per la performance Dragon Heads, lascia che cinque pitoni (lunghi dai due ai quattro metri e privati di cibo nelle due settimane precedenti l’esecuzione) si muovano liberamente sul suo corpo. I serpenti captano l’energia del pianeta da qualsiasi supporto biologico percorso. In questo modo, la forza della terra è traslata sul corpo dell’artista. Il pulsante nucleo dell’esistenza universale irradia il vigore calorifero dell’essenza da profondità appena concepibili fino alla superficie della pelle. Struttura e forma coincidono in noi, applicandosi come discipline alla carne, media di comunicazione dell’infinitesimale intenzione generativa. L’identità è formulata a strati, “passando attraverso” ogni concrezione fisica: ciò che percepiamo è il risultato di continui accessi a fasi superiori.

In quanto estremi di una universale polarità, i discorsi sulla percezione e sulla funzione si riferiscono inevitabilmente ad una base intuitiva. Considerando l’estetica nella sua accezione di teoria della sensibilità e, al contempo, nella derivata idea di dissertazione sull’arte, ci riferiamo ad un sapere che, nell’evoluzione – a somiglianza di ogni progresso scientifico – ha a che vedere con esperimenti di traiettorie. In questa formulazione sempre provvisoria di errori e di idoneità, il corpus organico e strumentale del vivente informa il modus operandi della creazione artistica, slacciata da utilità e convenzioni, assoluta come l’esistenza biologica.
La Fondazione Arte Scienza Videoinsight®, recentemente creata a Torino dalla psicoterapeuta e collezionista Rebecca Russo, è attiva, in questo senso, nella ricerca psicologica, psicoterapeutica, medica. La pratica e la fruizione estetiche sono elaborate nel recupero del loro spirito originario: l’arte intesa come testimonianza oggettivata, nella completa e tautologica aderenza al proprio linguaggio espressivo, può prospettare orizzonti di indagine in ambito preventivo, diagnostico, curativo e riabilitativo. Come simulazione sensoriale, linguistica e catartica della vita, la creatività percorre un cammino evolutivo, secondo dinamiche processuali e trasformative. Allo stesso modo, il Metodo Videoinsight®, in stretta connessione con le specificità dell’estetica e della medicina, affonda le proprie radici nelle illuminazioni aurorali, nelle innovazioni e nelle prese di coscienza che sorreggono sperimentazioni artistiche e scientifiche.

Ivan Fassio

Per informazioni Fondazione Arte Scienza Videoinsight®: http://www.fasv.it/
La Fondazione Arte Scienza Videoinsight® ha come scopo principale l’integrazione dell’arte contemporanea, della psicologia clinica – sociale e della medicina, ai fini della prevenzione, diagnosi, terapia, riabilitazione, formazione, apprendimento, promozione del benessere psicofisico individuale e relazionale.
La Fondazione Arte Scienza Videoinsight® promuove eventi artistici nei contesti sociali, in particolare sanitari, finalizzati alla crescita e all’evoluzione.

About Ivan Fassio

C'è anche questo...

Sogno di Elisa Filomena per Aperta Parentesi, a cura di Ivan Fassio

Aperta Parentesi. Mostra Collettiva

Stasera, venerdì 15 settembre 2017 a partire dalle ore 19 presso Spazio Parenesi in via …

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi