https://www.youtube.com/watch?v=3Np_sjGAunc&list=PLxKkqxG-Dw_woB9GcvLPcTNtpb-abl3XM
domenica , 19 novembre 2017
Live!
Home / News / Fendi e Galleria Borghese. Tre anni insieme

Fendi e Galleria Borghese. Tre anni insieme

Fendi e Galleria Borghese, lo storico marchio del lusso e l’importante museo, insieme per il Caravaggio Research Institute

Giovane con canestro di frutta, Caravaggio, copyright Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Galleria Borghese
Giovane con canestro di frutta, Caravaggio, copyright Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Galleria Borghese

Fendi e Galleria Borghese annunciano una partnership triennale, un progetto che prevede la costituzione del centro di ricerca Caravaggio Research Institute, promosso e divulgato attraverso un programma espositivo internazionale, da Los Angeles all’Estremo Oriente, e il sostegno per tre anni consecutivi alle mostre che avranno luogo presso la Galleria Borghese.

La Galleria Borghese conserva nella sua collezione il corpus pittorico più consistente e cronologicamente meglio rappresentato di Caravaggio. Da questa condizione di eccezionalità collezionistica preservatasi nei secoli è nato il progetto Caravaggio Research Institute, ideato da Anna Coliva, Direttore della Galleria Borghese e supportato da Fendi.

Anna Coliva - Galleria Borghese
Anna Coliva – Galleria Borghese

Il piano di lavoro prevede la costituzione presso la Galleria Borghese di un centro di studi, diagnostica e ricerca storico-artistica su Caravaggio e sulla sua opera, che sia il più completo esistente così da proporsi come il riferimento primario per la ricerca caravaggesca a livello mondiale. Il progetto si completa con la creazione di una piattaforma digitale che rappresenti la più esaustiva banca dati online relativa al Caravaggio, per informazioni e aggiornamenti bibliografici, documentari, archivistici, filologici, storiografici, iconografici, dotata di un corredo diagnostico in forma digitale.

Galleria Borghese e Fendi hanno concepito un programma espositivo sull’artista che approderà, in luoghi di massima importanza ed eccellenza: dai riflettori prestigiosi degli Stati Uniti alle latitudini estreme dell’Oriente asiatico.

La prima tappa della mostra sarà a novembre 2017 al Getty Museum di Los Angeles. A partire dal 21 novembre il Getty Museum ospiterà infatti per la prima volta tre opere di Caravaggio provenienti dalla Galleria Borghese: il San Girolamo, il Giovane con canestro di frutta e il David con la testa di Golia.

San Girolamo, Caravaggio, copyright Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Galleria Borghese
San Girolamo, Caravaggio, copyright Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Galleria Borghese

La prima mostra della Galleria Borghese che Fendi supporterà sarà la grande monografica dedicata a Gian Lorenzo Bernini. La mostra sarà inaugurata il prossimo 31 ottobre e sarà aperta al pubblico dal 1 novembre 2017 al 4 febbraio 2018.

“Il Caravaggio Research Institute è un progetto ambizioso che vuole reintrodurre nei musei la ricerca più avanzata per farne dei produttori di cultura e non dei mostrifici. Siamo orgogliosi che un così innovativo e non facile progetto abbia avuto la fiducia di una grande azienda come Fendi; proprio perché Fendi è un’impresa che ha basato la sua eccellenza sulla ricerca delle tecniche e dei materiali.”
Anna Coliva, Direttore della Galleria Borghese

Il progetto di ricerca scientifica Caravaggio Research Institute e la piattaforma digitale

La Galleria Borghese conserva nella sua collezione il corpus pittorico più consistente e cronologicamente meglio rappresentato di Caravaggio, costituendo il paradigma ideale per lo sviluppo di un progetto organico di studio di tutta la carriera del pittore.

David con la testa di Golia, Caravaggio, copyright Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Galleria Borghese
David con la testa di Golia, Caravaggio, copyright Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Galleria Borghese

Le sei opere conservate presso il Museo vanno dai primi dipinti certi della fine del Cinquecento, realizzati presso la bottega del Cavalier d’Arpino: l’Autoritratto in veste di Bacco e il Giovane con canestro di frutta (1593-1594), che attraverso la fase più matura rappresentata dal San Girolamo e dalla Madonna dei Palafrenieri (1605), arrivano alle ultime opere, David con la testa di Golia e San Giovanni Battista, realizzate durante la sua drammatica fuga in attesa della grazia di papa Paolo V Borghese, giunta purtroppo tardi nel 1610, dopo le interminabili traversie tra Napoli, la Sicilia e Malta.

Link

Galleria Borghese

Fendi

 

 

About Valdemaro Brakus

Valdemaro Brakus
Direttore di Canale ARTE si occupa di giornalismo e scrittura dai tempi del liceo. Appassionato di video e fotografia realizza reportage sull'universo arte e su qualunque altra cosa gli piaccia. Fa anche l'attore quindi non è dato sapere se è uno, nessuno o centomila.

C'è anche questo...

Ilaria Margutti e gli Esercizi di vastità

La Galleria Nardi Arte a Roma presenta la mostra personale dell’artista Ilaria Margutti, “Esercizi di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi