sabato , 23 settembre 2017
Live!
Home / News / Cristiana Gandini per La Littorina di Nosserio

Cristiana Gandini per La Littorina di Nosserio

Cristiana Gandini per Iolanda Beccaris, La Littorina di Nosserio
Cristiana Gandini per Iolanda Beccaris, La Littorina di Nosserio

La Littorina di Nosserio, romanzo di Iolanda Beccaris recentemente pubblicato da La Lepre Edizioni di Roma, presenta in copertina un’affascinante opera della grafica Cristiana Gandini, composta recuperando l’antico procedimento del quilling. Canale Arte propone un approfondimento sulla tecnica utilizzata dall’artista alessandrina

La tecnica adottata dall’artista e grafica Cristiana Gandini per la realizzazione della copertina del libro “La Littorina di Nosserio” di Iolanda Beccaris è il quilling, nota anche come “filigrana di carta”, poiché il risultato ricorda molto la preziosa filigrana in oro o in argento.
Si tratta di un’antica forma d’arte, le cui origini ci riportano nel medio Oriente, in Turchia e anche in Egitto; consiste nell’uso di strisce di carta che vengono arrotolate, modellate ed incollate insieme per creare disegni decorativi.
Il termine inglese “quill” fa riferimento alle penne d’oca usate per scrivere dai monaci amanuensi: durante il Rinascimento i monaci utilizzavano questa tecnica per impreziosire le copertine dei volumi, le immagini sacre e gli articoli religiosi, attorcigliando le strisce di carta attorno alla penna d’oca, sostituivano così la costosissima filigrana di oro, con della semplicissima carta dipinta.
In epoca Vittoriana tale tecnica fu particolarmente diffusa in Inghilterra dove veniva utilizzata per la decorazione di cestini da lavoro ed originali schermi per i caminetti. Non potendo utilizzare la vera filigrana d’oro o d’argento poiché costose, i decoratori usavano dorare le strisce di carta da utilizzare per il Quilling. Successivamente diventò anche un ottimo passatempo femminile.
Lungo la sua storia il quilling è andato incontro a svariare trasformazioni che includono nuove tecniche, stili e materiali. La sua popolarità ha attraversato epoche e continenti fino ad arrivare, nell’epoca odierna, alla creazione di gioielli, ma anche alla realizzazione di quadri e sculture che trovano spazio nelle gallerie d’arte.
Recuperare questa forma d’arte per rappresentare le storie contenute nel libro “La Littorina di Nosserio” di Iolanda Beccaris è stato per Cristiana Gandini un modo delicato e sentito per traghettare i racconti del passato in un viaggio che porta ai giorni nostri.

Iolanda Beccaris
La Littorina di Nosserio
La Lepre Edizioni
Copertina di Cristiana Gandini
Prefazione di Giulia Lanciani
Introduzione di Gérard Roero de Cortanze
Postfazione di Ivan Fassio
Collana: LEPRINTIMES
ISBN: 9788899389017
giugno 2015
http://www.cioss.it/
http://www.lalepreedizioni.com/
http://www.quaderniberoamericani.org/

About Ivan Fassio

C'è anche questo...

Litografia a colori dal libro-spartito Le Sphinx, poema musicale di Georges Fragerolle con ombre e illustrazioni di Amédée Vignola, Enoch-Flammarion, Paris, 1896

Le Chat Noir. In mostra a Roma le lanterne magiche e i Teatri d’ombre della Parigi di fine ‘800

Ultimi giorni per lo storico Le Chat Noir a Villa Torlonia, con le sue immagini …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi