https://www.youtube.com/watch?list=PLxKkqxG-Dw_xV0ZWUXYEfbh7q3cGZIUNd&v=PzBcGrTXasw
sabato , 26 maggio 2018
Home / Video / Reportage / Mostre / Chris Orr: quanto è dura la vita da artista
Chris Orr Ra, The discomfort of Charles Rennie Mackintosh

Chris Orr: quanto è dura la vita da artista

In mostra alla Royal Academy of Arts di Londra ventotto disegni di Chris Orr

Alcuni dei lavori su carta di Chris Orr, appartenenti alla serie “Vite miserabili di artisti straordinari” (The Miserable Lives of Fabulous Artists), in mostra fino al 9 agosto alla Royal Academy of Arts di Londra. L’esposizione si inserisce nel ricco programma “Academicians in Focus” dell’istituzione britannica.

Protagonisti dei 28 disegni inclusi in “Chris Orr RA” alcuni dei più grandi nomi della storia dell’arte mondiale: John Constable, Vincent Van Gogh, Edward Hopper, Frida Kahlo, Jackson Pollock e Pablo Picasso. Ognuno è rappresentato con il linguaggio visivo umoristico caratteristico di Orr, in scenari che combinano elementi mitici ad altri realistici, e una straordinaria attenzione per il dettaglio e il particolare.

Chris Orr RA, Munch on holiday

“Quello degli artisti è un lavoro solitario e il successo è spesso sfuggente – spiega l’artista Chris Orr. – La vita in studio non è quella che ci si potrebbe aspettare, ma è lì che il metallo grezzo può trasformarsi in oro. Ognuna delle mie miserie è soggetta ai cliché e alla fama che le perseguitano”.

E proprio al lavoro in studio, rivisitato e spogliato della sua aura mitica, sono dedicati alcuni dei disegni più colorati e ricchi di suggestioni delle “Vite miserabili”: “An unfortunate incident in Barbara Hepworth’s studio”, “Diego Rivera (A fry-up for Frida)”, “Frida Kahlo (Diego’s Dinner)”.

La serie, che ha richiesto due anni di lavoro, propone una sorta di biografia alternativa dei grandi artisti del passato, filtrata attraverso la visione di Orr, che potremmo definire surrealista. In una di queste, “Night Hawks di Edward Hopper”, veniamo trasportati in un caffè per vedere Mr. e Mrs. Hopper che dipingono la famosa opere.

Il tema del matrimonio, della coesistenza di mariti e mogli, è uno dei tanti che dominano la serie. Ma nei disegni – da leggere quasi come se si trattasse di testi scritti – abbondano eco stilistici e sotto-trame, influenze e contaminazioni.

Chris Orr RA, The bits Constable left out

L’inglese Chris Orr si è formato al Ravensbourne College of Art, all’Hornsey College of Art e al Royal College of Art di Londra, prima di intraprendere la carriera dell’insegnamento. Le sue opere sono state esposte in diverse mostre personali in Gran Bretagna, a partire dal 1971, e nel mondo (tra le altre, nel 1980 a Tokyo, nel 1983 a New York, nel 1987 a Melbourne).

 

Chris Orr RA: The Miserable Lives of Fabulous Artists

Royal Academy of Arts
Burlington House, Piccadilly | London, W1J 0BD

2 febbraio – 9 agosto 2018
Sabato – Giovedì 10.00 – 18.00
Venerdì 10.00 – 22.00

Ingresso libero

About Roberta Turillazzi

Roberta Turillazzi
Giornalista per passione e professione dal 2015. Mamma e moglie giramondo, che attualmente vive a Londra. Lettrice a tempo pieno. Amo l'arte, il cinema, i libri e il calcio.

C'è anche questo...

LAIV Action

A Milano torna il festival LAIV action e punta sull’arte con le opere di Nicolàs Schiraldi

Al via LAIV action 2018: fino al 29 maggio performance artistiche e laboratori. LAIV action …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi