https://www.youtube.com/watch?v=3Np_sjGAunc&list=PLxKkqxG-Dw_woB9GcvLPcTNtpb-abl3XM
domenica , 19 novembre 2017
Live!
Home / News / Leggere l'Arte / Ars Captiva – CREO. Groove 2014

Ars Captiva – CREO. Groove 2014

Ars Captiva, Groove, 2014
Ars Captiva, Groove, 2014

Ars Captiva, A.A.V.V., Groove 2014, progetto grafico Roberto Necco, Elyron, direzione organizzativa Paolo Facelli

Il catalogo Groove presenta l’intera serie di eventi organizzati da Ars Captiva nel 2014, i risultati dei workshop e tutte le opere degli studenti in mostra al Museo di Scienze Naturali. Contiene una serie di analisi sugli stretti rapporti tra didattica, teatro, musica jazz e sulla pratica dell’organizzazione di mostre d’arte contemporanea

Emersa nel corso degli anni come una delle più interessanti esperienze del panorama culturale torinese, Ars Captiva ha dato vita già dal 2007 ad un inedito progetto con gli istituti di formazione artistica. CREO, il comitato delle scuole statali di indirizzo artistico della città, promotore del piano di lavoro, ha saputo coniugare in modo originale innovazione e programmazione, promuovendo nuove forme di formazione. Tra le esperienze fondanti per le occasioni di sperimentazione di studenti, docenti e pubblico occorre sicuramente citare l’occupazione artistica nelle prime edizioni delle Carceri Le Nuove, i laboratori di teatro di Peader Kirk, le partnership con le fondazioni Merz e Sandretto Re Rebaudengo, i programmi nel quadro di ContemporaryArt fino alla recente collaborazione con il Torino Jazz Festival.
Il catalogo Groove 2014 presenta l’intera serie di eventi, i risultati dei workshop e tutte le opere degli studenti in mostra al Museo di Scienze Naturali e contiene una serie di interventi teorici sulle analisi degli stretti rapporti tra didattica, teatro, musica jazz e sulla pratica dell’organizzazione e della curatela di mostre d’arte contemporanea.
Di carattere introduttivo, il testo di Luigi Ratcliff, Segratario GAI – Giovani Artisti Italiani, si focalizza sulla capacità del Comitato CREO di creare sinergie con organizzazioni pubbliche e aziende private: alleanze tradotte in collaborazioni tecniche, sostegni, finanziamenti e progettazioni partecipate. Ne sono esempio la Città di Torino, la Regione Piemonte, le fondazioni e le società come TS Tecno Sistemi. Altro aspetto di Ars Captiva è l’incoraggiamento di processi formativi che integrano e sviluppano la didattica pubblica e la formazione artistica nelle diverse fasi dell’organizzazione di un evento: ideazione, allestimento, comunicazione e documentazione.
L’intervento di Paolo Lizzi, Presidente del Comitato CREO, insiste sulla prestigiosa collaborazione con il Torino Jazz Festival, sul coinvolgimento del Liceo Classico Cavour e sull’ambizione, per Ars Captiva, di diventare un motore della cultura dell’arte contemporanea anche presso ambiti scolastici di indirizzo differente.
Andrea Cordero, direttore artistico, colloca le esperienze di apertura e confronto con altre discipline di Ars Captiva nel solco della avanguardie del Novecento e del Situazionismo. La multimedialità è intesa come rifiuto della separazione e luogo dove forme espressive figurative dialogano con performance, musica, teatro, video installazioni.
Stefano Zenni, direttore del Torino Jazz Festival, evidenzia la prospettiva formativa di Ars Captiva nel contesto della divulgazione del linguaggio musicale. Attraverso workshop e interventi specifici, non solo si forma il pubblico del futuro, ma si incoraggia una visione dell’arte come idioma globale: tratto chiave del jazz.
Tra le opere in catalogo, da segnalare le installazioni “Musica fluttuante di Mars Tara e “Jazz Libero” di Mohsen Baghanejad. Il volume raccoglie inoltre tutte le opre realizzate dagli studenti dei Licei Artistici di Torino e provincia che hanno raccolto la sfida del progetto didattico legato ad Ars Captiva.
In chiusura del libro documentativo, materiali del laboratorio teatrale ed un testo di Peader Kirk, interventi del critico musicale Marco Basso, del saggista Franco Bergoglio e del tromettista Ivan Bert, presentazione dei musicisti che hanno costituito l’Ars Captiva Quartet in occasione delle attività formative: Gianpiero Lo Bello, Fabio Giachino, Gianmaria Ferrario, Elvin Betti. Arricchisce la pubblicazione un DVD con materiale video, documenti, approfondimenti.

Ars Captiva
A.A.V.V.
Groove 2014
progetto grafico: Roberto Necco, Elyron
direzione organizzativa: Paolo Facelli
Video realizzati da Marco Testa, Giulia Mola
Riprese di Giulio Milone

http://www.arscaptiva.it/
http://www.torinojazzfestival.it/

About Ivan Fassio

Ivan Fassio
Poeta, scrittore, curatore d'arte contemporanea.

C'è anche questo...

Ilaria Margutti e gli Esercizi di vastità

La Galleria Nardi Arte a Roma presenta la mostra personale dell’artista Ilaria Margutti, “Esercizi di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Supporta Canale Arte!
Seguici sui nostri Social Network o attendi 10 secondi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni (privacy policy)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi